Krion™ K • LIFE. La rivoluzione dei piccoli cambiamenti

krion k life

19/08/2020

Noi di Krion PORCELANOSA Grupo crediamo che i piccoli cambiamenti possano rendere il mondo un posto migliore, pertanto, ci impegniamo per offrire soluzioni che migliorino la vita delle persone e ciò che le circonda; etica e sostenibilità sono condizioni essenziali per garantire risultati a lungo termine. Trasparenza, sicurezza, fiducia e innovazione sono quattro dei valori della nostra reputazione aziendale.

Grazie al nostro eccellente team R&D, cerchiamo costantemente di migliorare il prodotto finale e di sviluppare soluzioni innovative, durature, sostenibili e fattibili secondo le nostre catene del valore. Da tale impegno nasce Krion® K·LIFE 1100, un materiale che ha a cuore la natura, la sostenibilità e il miglioramento della qualità della vita.

 

Krion® K·LIFE, la coscienza sostenibile e ambientale di un materiale

Una delle maggiori preoccupazioni quando si producono materiali è il consumo delle risorse, l’impatto che può avere sulla natura e sul suo ciclo di vita. Un prodotto o progetto realizzato con Krion® K·LIFE 1100 è sostenibile poiché riduce l’impatto ambientale attraverso un aumento dell’efficienza ambientale per il suo ciclo di vita. Inoltre, il processo di produzione non utilizza quasi energia, riducendo pertanto l’impronta di carbonio e favorendo il natural casting. Come Krion® K·LIFE 1100, anche il resto dei materiali Krion® sono riciclabili e possono essere riutilizzati nei progetti, riavviando così il ciclo di vita del prodotto e contribuendo a un’economia circolare responsabile verso l’ambiente. 

Krion® K·LIFE migliora la qualità dell’aria grazie alle sue proprietà

Krion® K·LIFE 1100 contribuisce al miglioramento dell’aria in quanto è un materiale con bassissimi livelli di Composti Organici Volatili (VOC), trasformandosi in un ottimo materiale per rivestimenti e aree esterne.

Nel 2005, l’istituto ambientale GREENGUARD ha sviluppato un nuovo standard e una certificazione di prodotto per asili nido, scuole materne e strutture sanitarie come estensione del programma di certificazione GREENGUARD per la qualità dell’aria interna. Conosciuta come certificazione GREENGUARD Gold, è stata sviluppata valutando la sensibilità chimica dei bambini, insieme alle caratteristiche dell’edificio scolastico. Questa certificazione presenta i criteri più rigorosi fino ad oggi per l’emissione dei prodotti in riferimento ai materiali a bassa emissione e di cui Krion® K·LIFE 1100 è titolare.

Krion® K·LIFE contribuisce ad un ambiente privo di batteri e microrganismi grazie alla sua porosità quasi nulla, poiché sporco e macchie non possono penetrare, impedendo così la riproduzione di agenti patogeni sulla sua superficie. Inoltre, la composizione priva di prodotti pericolosi permette spazi asettici, sicuri e salubri per la salute delle persone e dell’ambiente.

Le proprietà intrinseche dei materiali Krion® si estendono anche a K·LIFE, mantenendo la capacità di termoformatura e l’unione con giunti impercettibili per ottenere superfici continue che si adattano a qualsiasi progetto. La resistenza al fuoco, certificata B-s1-d0, e agli sbalzi di temperatura gli conferiscono maggiore sicurezza pertanto può essere scelto come materiale da costruzione e rivestimento. La semplice manutenzione, la facilità di pulizia e la durata lo rendono un materiale ideale per aree ad alto transito.

 

krion k life

Krion™ K · LIFE 1100 applicato nelle strutture ospedaliere di A Coruña. Architettura: Casa Solo  Foto: Arume Fotografía

Krion® K·LIFE 1100 e il suo comportamento in presenza di virus

I materiali di cui ci circondiamo stanno diventando sempre più importanti per la loro capacità di ospitare organismi infettivi, motivo per cui le superfici che contribuiscono a ridurre precocemente questa capacità sono benefiche. Questo è il caso di Krion® K·LIFE 1100.

È stato condotto uno studio del comportamento di Krion® K·LIFE 1100 con le varianti dei virus respiratori, il virus dell’Influenza A, responsabile di tutti i casi di focolai di influenza stagionale, e una variante non fatale per le persone di coronavirus CoV-NL63. Entrambi possono diffondersi attraverso l’aria con uno starnuto o depositandosi sui fomiti.

Per rendere più rappresentativo lo studio, è stato valutato, inoltre, un materiale inerte come riferimento per i materiali utilizzati per prevenire l’infezione virale e utilizzato per la sicurezza, la plastica. Le materie plastiche sono essenziali come barriere per l’uomo, gli alimenti, i materiali igienici e gli spazi di sicurezza. Alcuni studi hanno valutato la durabilità dei virus sulle superfici plastiche. Per questo motivo abbiamo deciso di confrontare entrambi, Krion® K·LIFE 1100 e la plastica, per vedere il loro comportamento in presenza di microrganismi patogeni.

Lo studio è stato condotto da Virology Research Services Ltd, una società di consulenza britannica specializzata nella ricerca sui virus. Il virus dell’influenza A e il coronavirus umano NL63 sono stati depositati su campioni di Krion® K·LIFE 1100 senza alcun tipo di trattamento. Lo studio si è basato su una modifica della norma ISO 21702, attività antivirale di materie plastiche e superfici non porose.

Dopo 2, 24 e 48 ore (nel caso del virus dell’influenza A) e 24, 48 e 72 ore (nel caso del CoV-NL63), il virus è stato coltivato su entrambe le superfici, plastica e Krion® K·LIFE 1100, e la quantità di dose infettiva è stata quantificata. Si osserva che, nel caso del coronavirus su Krion® K·LIFE 1100, a 24 ore la capacità infettiva si è ridotta dell’82,22% rispetto al 55,28% per la plastica; e che con il virus dell’influenza A, la riduzione è stata dell’88,75% per Krion® K·LIFE 1100 nelle prime 2 ore, essendo solo del 18,44% per la plastica.

Tenendo conto dei risultati, si può osservare la rapida riduzione dell’infettività virale nel tempo in un materiale eccellente come Krion® K·LIFE 1100, soprattutto nel contatto recente. Questa caratteristica è un punto di forza per un materiale utilizzato in ambienti abitabili, poiché in pochi minuti la capacità infettiva si riduce drasticamente e di conseguenza le possibilità di contagio.

 

Krion® K·LIFE 1100, un materiale responsabile

Ciò che caratterizza la storia recente del nostro pianeta è la grave crisi ecologica in cui versa, non solo a causa del cambiamento climatico e dei suoi effetti, ma anche per la preoccupante perdita di biodiversità e per le conseguenze ambientali, economiche e sociali che questo comporta.

L’impegno del nostro materiale va oltre la cura della salute delle persone, raggiungendo un alto livello di consapevolezza ambientale. Per questo motivo sono stati effettuati test tossicologici su Krion® K·LIFE 1100, in collaborazione con l’Istituto Valenciano di Microbiologia (IVAMI), al fine di conoscere la possibile ecotossicità del materiale. 

Tali test hanno determinato che l’interazione di Krion® K·LIFE 1100 con la natura è nulla, essendo un materiale inerte per l’ambiente, non pregiudicando quindi un eventuale rilascio accidentale nell’ambiente naturale e negli esseri viventi che lo abitano. In questo modo, risponde alla crescente domanda da parte della società di materiali eco-responsabili e a due dei valori principali di Krion PORCELANOSA Grupo: sicurezza e sostenibilità.

 

Krion: miglioramento di quanto consolidato e ricerca dell’eccellenza

È nel nostro DNA ricercare l’eccellenza in ciascuna delle fasi che compongono il ciclo di vita delle nostre superfici e dei nostri prodotti. Impegno supportato dalle certificazioni più esigenti che confermano la sicurezza e l’impatto positivo che Krion® K·LIFE 1100 ha sulle persone e sull’ambiente.

Krion® K·LIFE 1100 è una soluzione innovativa che soddisfa le esigenze professionali migliorando la vita delle persone in un mondo più sicuro, più sano e più sostenibile.                           


Compartir: