La lounge delle stazioni Deutsche Bahn in germania puntano su KRION per l’arredamento

La lounge delle stazioni Deutsche Bahn in germania puntano su KRION per l’arredamento - Solid Surface

07/09/2017

Fondata il 1 ° gennaio 1994, dalle ceneri delle compagnie ferroviarie prima della riunificazione, nacque la Deutsche Bahn AG, la principale compagnia ferroviaria in Germania, grazie alla quale possiamo spostarci con treni regionali per scoprire gli angoli più belli, anche ad alta velocità. Un modo economico e confortevole per viaggiare in tutto il paese.

Nel marzo 2015 Deutsche Bahnha lanciato un concorso per sviluppare un nuovo concetto di spazio, che mira a incorporare i desideri del cliente secondo le diverse esigenze durante un soggiorno nel DB Lounge. Nonostante la forte concorrenza CRi si è aggiudicata il primo posto.

CRi Cronauer e Romani Innenarchitekten GmbH hannoprogettato un nuovo concetto di Lounge insieme alla Deutsche Bahn. Il linguaggio dell’arredamento richiama la rete ferroviaria. Ognuno degli elementi evoca episodi di un viaggio che ci porta dalla forma sinuosa del banco (simulante un treno ad alta velocità) alle linee a forma di S del soffitto ( ispirate alla catenaria e la forma aerea che tracciano i binari). Per questo arredamento si ha puntato sul Solid SurfaceKRION del Gruppo PORCELANOSA.

Possiamo trovare KRION nella zona mensa di alcune stazioni della Deutsche Bahn AG, applicata in: reception, tavoli, bar di servizio, sedili ... tutti nei nostri colori 6101Frost White e 6401 Red Fire.

Cliente: DB Fernverkehr AG

Progetto: CRi Cronauer + Romani Innenarchitekten GmbH

Partecipatnti al progetto: Frau Dreher, Frau Gängler, Frau Schubert, Herr Bühler, Frau Tiemann, Herr Romani

Realizzazione: CRi Cronauer + Romani Innenarchitekten y Otto & Jörg Schier Architekten

Inneneinrichter: Umdasch AG y Aichinger GmbH

Installatori: Pfeiffer GmbH & Co. KG, Voit & Partner GmbH & Co.KG, Zöller Möbelwerkstätte

fotografi: Jens Pfisterer

  

  

   

  

   

  

  

KRION PORCELANOSA SOLID SURFACE

 


Compartir:

We use Cookies | More info
Cookies Preferences