KRION® K • LIFE. La rivoluzione dei piccoli cambiamenti

krion-klife

18/02/2019

La tecnologia brevettata KEAST nasce dall’impegno volto a esplorare nuovi modi per contribuire al miglioramento della vita delle persone e creare un mondo più sicuro, più sano e più sostenibile. KRION® K·LIFE, in grado di decontaminare l’aria, sostiene un pianeta più sano.

 

L’aumento della produzione industriale e dei trasporti che richiede il consumo di combustibili per funzionare, determina l’aumento dei livelli di inquinamento nell’aria. Prova di ciò si trova in un recente studio dell’OMS che afferma che il 92% delle persone respira aria contaminata dannosa per la propria salute.

Le alte percentuali di componenti nocivi nell’atmosfera determinano una crisi della salute ambientale che necessita di azioni sostenibili concrete. Per raggiungere quest’obiettivo, noi di KRION® studiamo e apprendiamo dalla fonte più saggia: la natura.   

Noi di KRION® crediamo che piccoli cambiamenti possano portare a un mondo migliore, quindi lavoriamo per offrire soluzioni che migliorino la vita delle persone e l’ambiente. Gia a partire dalla sua nascita nel 2010, la superficie solida KRION® presentava una composizione più innovativa di qualsiasi altro minerale compatto presente sul mercato.

Nel corso degli anni, questa composizione è stata migliorata per offrire superfici sostenibili. A tale scopo, il dipartimento I+D di KRION® si è concentrato sugli studi condotti da Akira Fujishima e Kenichi Onda realizzati nel 1972. Gli studi analizzavano il modo in cui determinati minerali reagivano alla luce solare creando un effetto fotocatalitico.

Cos’è la fotocatalisi?

La fotocatalisi si verifica quando la luce colpisce la superficie di alcuni minerali come l’ossido di titanio, permettendo il contatto con l’umidità e l’ossigeno presente nell’ambiente. Da questa combinazione, si creano molecole (radicali idrossilici) che hanno la capacità di legarsi ad altre particelle contaminanti presenti dell’ambiente, producendo molecole complesse, dannose per l’uomo.

Come risultato di questi attivatori e di studi che garantiranno il loro funzionamento sulle superfici, abbiamo sviluppato e brevettato la tecnologia KEAST: Krion Eco Active Solid Technology. Da questa tecnologia innovativa nasce il minerale compatto KRION® dal bianco più puro: Krion® K·LIFE 1100.

Krion® K·Life 1100, capacità fotocatalitica dimostrata

Krion® K·Life 1100 permette una facilità di pulizia e manutenzione grazie all’assenza di porosità e alla capacità di degradazione. La norma ISO 27448 dimostra che questa tecnologia è più efficace contro le macchie di qualsiasi altra superficie solida presente sul mercato.

D’altra parte, la norma ISO 10678 2010 conclude che Krion® K·Life 1100 contribuisce all’eliminazione di un gran numero di composti pericolosi per la nostra salute, come pesticidi o antiparassitari.

La reazione alla proliferazione di batteri, microrganismi e funghi è una proprietà chiave per gli spazi che richiedono ambienti asettici, come cliniche o sale operatorie. Questa reazione è dimostrata nella norma ISO 27447 2009, validata dall’Istituto di microbiologia di Valencia.

K·LIFE e la sua capacità di purificare l’aria

La tecnologia KEAST fa un ulteriore passo in avanti dimostrando i suoi benefici oltre la superficie con la capacità di decontaminare l’aria. Sotto la norma ISO 22197-1 200 supervisionata dall’istituto IPS, la superficie solida più sostenibile ottiene uno 0,21. Che cosa significa questo valore e come viene dimostrato?

L’esperimento

Per dimostrare la capacità decontaminante di Krion® K·Life 1100, viene condotto un esperimento in collaborazione con il CEAM, il centro che vanta una vasta esperienza nella valutazione di materiali fotocatalitici e dispone di un reattore EUPHORE per eseguire questi test con garanzie.

L’esperimento viene condotto in un’atmosfera controllata di 200m3 in cui si inseriscono 4,4m2 di superficie solida (K·LIFE per il primo studio e un’altra superficie solida convenzionale per il 2° studio) nella forma di un piano per tavolo e otto sedie.

In seguito, vengono iniettati alti valori inquinanti simili a quelli che si accumulano nelle grandi città con saturazione di contaminazione (120PPBs di NOx) e viene utilizzata la luce naturale per attivare l’effetto fotocatalitico delle superfici.

Il risultato dello studio dimostra che, sebbene in entrambi i casi gli agenti inquinanti si riducano notevolmente con il passare delle ore, Krion® K·Life 1100 purifica l’aria fino al 12,5% in ciascun segmento temporale di misurazione, arrivando a purificare un totale del 40% in più di aria rispetto all’altro minerale compatto a fine esperimento.

KRION: miglioramento di quanto realizzato e ricerca dell'eccellenza

È nel nostro DNA ricercare l’eccellenza in ciascuno dei passaggi che compongono il ciclo di vita delle nostre superfici. Impegno garantito dalle più esigenti certificazioni che confermano la sicurezza e l’impatto positivo che la tecnologia KEAST conferisce alle persone e all’ambiente.

L’introduzione di Krion® K·Life 1100 rappresenta una soluzione innovativa che risponde ai bisogni professionali migliorando al tempo stesso la vita delle persone in un mondo più sicuro, più sano e più sostenibile.


Compartir: